I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

Siccità anomala o una regola per il futuro?

24/07/2017  |  Stampa la notizia


Siccità anomala o una regola per il futuro?

Siccità anomala o una regola per il futuro?

I dati che seguiranno sono presi dal 1993, a Cave, con strumenti professionali, quindi una buona statistica.
Qui intorno non ci sono località con statistiche di molti anni. Bisognerebbe andare negli aeroporti, come
Guidonia, Fiumicino, Frosinone, ma i loro dati per questa zona non servirebbero a nulla.

Una premessa sulla pioggia: come molti sapranno si misura in mm, un mm di pioggia corrisponde ad un litro
di acqua su una superficie di un metro quadrato.

Per fare un esempio, a Cave la pioggia media di un anno è di mm 1263, a Roma mm 711. Già con questi
numeri capiamo che qui è una zona “piovosa”.

Dal primo gennaio 2017 al 20 luglio (le statistiche si fanno ogni 10 giorni, chiamate decadi, queste sono le
regole internazionali) a Cave sono caduti 287 mm cioè un -53,7%, molto difficile da recuperare, anzi quasi
impossibile.

Anni siccitosi sono stati il 2001 e il 2007, con un totale di pioggia annua di poco superiore ai 750 mm.

Abbiamo avuto un inverno siccitoso, temperature ben oltre le medie del periodo, pochissima neve sulle
montagne e questo già era un campanello d’allarme. Mai come quest’anno.

Un altro parametro molto importante, ma non se ne parla, è l’Evaporastraspirazione (ET)(usato molto in
agrometeorologia). Un nome difficile ma semplice da spiegare. In pratica è l’umidità che la terra restituisce
all’aria e si misura come la pioggia, in mm.

Per calcolare l’evaporatraspirazione si usano dati come la radiazione solare, i raggi UV, l’umidità, il vento, la
temperatura, pressione atmosferica.

Per Cave, al 20 luglio pioggia caduta da inizio anno 287 mm, evaporatraspirazione (acqua evaporata) mm
821: bilancio idrico -534 mm. Con questi numeri si parla di siccità con tutti i provvedimenti del caso, e non
per ultimo, il nostro buon senso ad usare l’acqua.


Roberto DE FEO

 

Per informazioni e-mail: robertodefeo@tiscali.it
Sito: www.cavemeteo.com




Pin It