I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

Taglio siepi e rami sporgenti, pulizia aree incolte e scoline

12/04/2018  |  Stampa la notizia


Taglio siepi e rami sporgenti, pulizia aree incolte e scoline

ORDINANZA N.36 DEL 12/04/2018 PER IL TAGLIO DI SIEPI E RAMI SPORGENTI,

PULIZIA DI AREE INCOLTE E SCOLINE
IL DIRIGENTE DEL III DIPARTIMENTO “TERRITORIO E AMBIENTE”

VISTO l’art. 62 del vigente regolamento di Igiene e Sanità;
VISTO l’art. 21 del vigente regolamento di Polizia Urbana;
VISTO l’art. 107 del D.Lgs 267/2000, “Testo unico sull’ordinamento degli enti locali”;
VISTI gli artt. 7 e 29 del D.lgs 360/93, disposizioni correttive ed integrative al codice della strada” e successive modificazioni ed integrazioni;
ACCERTATO che le aree private site nel centro urbano e lungo la viabilità interna al territorio comunale, ove non si effettuano né la pulizia ordinaria e straordinaria per eliminare le erbacce, né il taglio dei rovi e dei rami degli alberi pericolosi e l’eliminazione del materiale di deposito, costituiscono serio pericolo per la salute pubblica;
RITENUTO necessario adottarsi i provvedimenti atti ad eliminare inconvenienti pregiudizievoli alla incolumità degli abitanti;
VISTO l’art. 9 del vigente regolamento per il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani;

ORDINA

A tutti i proprietari e conduttori delle aree site nel centro urbano e nel
territorio rurale di provvedere CON LA MASSIMA URGENZA:

  1. Al taglio delle siepi e alla potatura dei rami che si protendono oltre il confine stradale, che nascondono la segnaletica e che limitano la visibilità presso curve ed incroci;
     
  2. Al taglio delle erbe infestanti nei terreni incolti che costituiscono pericolo di incendio e recettività per animali pericolosi alla salute pubblica;
     
  3. Alla regolare manutenzione delle scoline private poste a guardia delle strade, se intasate da detriti, fogliame, ecc. che ostacolano il regolare deflusso delle acque meteoriche.

In caso di mancato adempimento di quanto sopra esposto, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della presente ordinanza, è prevista l’applicazione
della sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 100,00 a € 240,00, oltre all’addebito delle spese di intervento il quale verrà svolto da
parte del Comune.
Dispone la notifica a: Comando di Polizia Locale; Ufficio Tecnico Ambiente ed inoltre l’affissione di pubblici manifesti, la pubblicazione sull’albo on line,
sul Sito istituzionale del Comune di Cave e sul visualizzatore. Gli agenti del corpo della Polizia Municipale sono incaricati di sorvegliare per la scrupolosa osservanza della presente ordinanza.

III DIPARTIMENTO, IL DIRIGENTE




Pin It