Vai a sottomenu e altri contenuti

La Ferrovia

Fino agli inizi dello scorso secolo il servizio di trasporto, oggi pubblico, veniva espletato con diligenze trainate da cavalli, che collegavano Cave alla stazione ferroviaria di Zagarolo. Ma la regina dei pubblici trasporti è stata per circa settant’anni la ferrovia elettrica con binario a scartamento ridotto delle “Vicinali”, progettata dal concittadino Ing. Antonino Clementi, che collegava Roma a Frosinone via Anticoli di Campagna (oggi Fiuggi).

Il 12 giugno del 1916 fu inaugurato il primo tronco Roma-Genazzano; il 6 maggio 1917 il secondo tratto fino a Fiuggi e il 14 luglio dello stesso anno l’ultimo tratto fino a Frosinone.

Nel 1921 grazie alla Signora Adriana Boari-Clementi che cedette l’area, venne costruita la pensilina per consentire la fermata dei treni nella frazione di San Bartolomeo. Consideriamo che per il passaggio della ferrovia dentro l’abitato di Cave si dovette cambiare l’aspetto estetico ed architettonico di piazza del Plebiscito e del viale della Cona. Di grande utilità è stato il treno per l’economia locale, tanto è vero che treni-merce partivano da Cave per Roma carichi di tabacco, noci e, in particolar modo, castagne (gli ottimi marroni nostrani), che venivano esportati per farne dolci.

Nel 1961, venne girato sul treno, parte del film “Un giorno da Leoni” con la regia di Nanni Loy.

Negli anni ottanta, con l’aumento del numero delle auto in circolazione e dei bus pubblici più veloci, si è preferito sopprimere le tratte, Cave è stato capolinea fino al 1983 quando partì l’ultimo treno. Venne lasciato attivo ancora per qualche tempo il tratto Roma–San Cesareo. Ad oggi è ancora funzionante il tratto Roma-Pantano Borghese interessato anche dai lavori per la costruzione della metropolitana linea C.

In occasione del Centenario della Ferrovia l’Amministrazione Comunale ha pubblicato una monografia “Il Treno per Cave Storia delle Ferrovie Vicinali 1916-2016 che può essere richiesto presso la sede dell'ass. turistica Pro Loco Cave o al Museo Lorenzo Ferri.

Gallery: La ferrovia a Cave